venerdì 30 ottobre 2015

Game of Thrones: il minestrone di spade

Se nel mondo esistesse "Il trono di serieTv", potremmo star certi che o attraverso elezioni o attraverso il sangue e la conquista, su di esso siederebbe Il Trono di Spade.
Ma per quanto? La prima cosa che la saga di G.R.R. Martin ci insegna, è che l'ambizione e il potere portano inevitabilmente alla creazione di nemici giurati, pronti a decapitare, assassinare o avvelenare il proprio Sovrano. E di serie tv che meritano quel trono ce ne sono tante, ma allora perché la saga di Martin domina incontrastata, soprattutto sul web?
Grazie al Fandom, anche chi non ha mai visto il telefilm conosce inevitabilmente parecchie cose su di esso. Ovviamente non farò spoiler, che già per chiunque inizi a seguire questa serie, la strada del web diventa un inferno privo di compassione.
Ma torniamo a noi. Credo, con molta umiltà (e assicurandovi che sì: ho letto tutti i libri e visto tutte le stagioni) che i segreti alla base del successo di GoT siano più di una singola trovata geniale, e più della mera propaganda. In A Song Of Ice and Fire, titolo originale della saga “libresca” di cui la serieTV ne è l'adattamento, c'è veramente di tutto. Stiamo parlando di un grosso minestrone, grosso più della panza del Martin, che mischia (sicuramente in modo magistrale, seppur spesso inciampando nella noia) ogni singola idea già solcata in solitaria da altri, aggiungendo qua e là le sue idee originali.
Mi spiego meglio.


IL MINESTRONE DI SPADE:
Ricetta:

- Avere con s'è un mondo Fantasy (se è ispirato alla gran Bretagna del 400, anch'essa invasa dagli Andali e divisa in sette regni, tanto meglio)
- Aggiungere intrighi di corte e conflitti ispirati a una guerra realmente accaduta (Per citarne una, tipo quella delle due rose; Lancaster e York)
- Condire l'impasto con almeno due paia di tette - in media - a puntata (più altre nudità o atti sessuali estremamente gratuiti)
- Mescolare il tutto in un contenitore di violenze gratuite (almeno una per puntata)
- In seguito aggiungere scandali, vanificazioni, trame che sembrano importanti ma che finiscono male e morti, morti, morti; tante morti, in modo che la forma di questo minestrone diventi simile a quello della disperazione.
Avvertenze: ogni singolo boccone può risultare estremamente difficile digerire.
(Anche se non quanto il tempo d'attesa tra un libro e l'altro.)

- Spesso, nei momenti di odio, mi piace chiamare questa saga con l'acronimo: BP3DZ. Ovvero: un Beautiful Porno con Tre Draghi e qualche Zombie.
Nei momenti d'amore, al contrario, mi piace lodare il grandissimo lavoro dell'autore, perché sì, lo si può criticare in tutti i modi che volete (tipo che ci mette secoli a scrivere un libro) ma il merito, quando obiettivamente meritato, non lo si dovrebbe negare mai a nessuno.
Nei momenti a metà tra l'odio e l'amore, piango.

- Ma, tornando nuovamente al tema dell'articolo, cosa intendevo davvero quando ho affermato che: mischia ogni singola idea già solcata in solitaria da altri, aggiungendo qua e là le sue idee originali?
Faccio degli esempi un po' stupidi.
Ti piace Beautiful? Puoi guardarla. Ti piace The Walking Dead? Puoi guardarla. Ti piacciono gli intrighi di corte? Puoi guardarla. Ti piacciono le tette? Puoi guardarla; oh sì, se puoi. Ti piace la violenza, il sangue, la morte? Anche tu amico, anche tu puoi guardarla. Ti piace ridere?  Ha i suoi momenti. Ti piacciono i draghi? (Domanda banale, a tutti piacciono i draghi) Martin questo lo sa, e ne ha inseriti ben 3! Ti piacciono le storie d'amore? Quelle drammatiche che finiscono male? Esatto. Ti piacciono i lieto fine? Ami veder trionfare la giustizia? Davvero? Allora sei un figlio dell'estate.
- Credo sia questo il suo segreto del suo successo, accompagnato ovviamente dalla giusta propaganda e dalle infinite persone che sul web creano capolavori dei tempi moderni, tra vignette e foto-ritocchi.
Ma se devo dirvi davvero la mia modesta opinione, questi che ho elencato possono essere considerati tutti punti a sfavore. Senza considerare che, così come una sceneggiatura in cui non muore mai nessuno diventa estremamente irreale, fastidiosa, lo stesso può accadere in una dove muoiono praticamente tutti e ogni storyline prende il gusto dell'inutile, del tempo sprecato.

- In conclusione, vorrei dire una cosa a tutti quelli che seguono la saga per gli intrighi di corte e che continuano a preferire “Il gioco del trono” alle “Cronache del ghiaccio e del fuoco”: L'inverno è arrivato, bitches.

Antonio Polosa


Game of Thrones: Le casate principali

Le grandi case sono le più potenti delle nobili casate dei Sette Regni. Esercitano massima autorità e potere sui loro vassalli e i loro territori e rispondono solamente al re.


Prima della Conquista dei Targaryen ognuno dei Sette Regni era governato in modo indipendente da una famiglia reale ma, durante la conquista, furono distrutte e rimpiazzate oppure sconfitte e obbligate a giurare fedeltà al Re Aegon, regnante dal Trono di Spade ad Approdo Del Re. I Gardener, gli Hoare, e i Durrendon furono annientati e sostituiti rispettivamente dai Tyrell, i Greyjoy e i Baratheon, mentre i Lannister, gli Arryn e gli Stark si arresero pacificamente e fu loro consentito di mantenere il controllo delle proprie terre. In aggiunta, Aegon elevò i Tully a governanti delle terre dei fiumi, prima sotto il potere degli uomini di ferro. Solo la Casa Martell di Dorne resistette alle sue armate, ma venne poi piegata attraverso un pacifico matrimonio-alleanza quasi due secoli dopo.
Ogni grande casa è servita da un ampio numero di case minori che, a loro volta sono servite da altre case più piccole, fino ad arrivare a cavalieri e fattori. Ogni grande casa governa il proprio territorio ed è responsabile della riscossione delle tasse e, in tempo di guerra, dell'arruolamento di truppe per il Re. Per semplificare la burocrazia possono operare autonomamente sui rispettivi territori.
La Ribellione di Robert si concluse con l'esilio dell'ultimo dei Targaryen e con la sostituzione della casa Baratheon sul Trono di Spade. La guerra dei Cinque re ha portato dei cambiamenti nella grandi case. Casa Baratheon è divisa nella casa Baratheon ad Approdo del Re e casa Baratheon a Roccia del Drago, entrambi pretendenti al Trono di Spade, mentre la sconfitta degli Stark e dei Tully li ha portati ad essere sostituiti rispettivamente dai Bolton e dai Frey.


La Casata Arryn è una delle Grandi Case di Westeros. Ha il dominio sulla valle che porta il suo stesso nome. Gli Arryn vivono nel'inespugnabile fortezza di Nido dell'Acquila. Il sigillo della Casa Arryn raffigura un falco ed una luna crescente, entrambi bianchi, in campo blu.




La Casa Baratheon è una casata nobiliare facente parte del mondo della saga de Il Trono di Spade. I Baratheon sono i Protettori di Capo Tempesta, che domina il Golfo dei Naufragi. La loro residenza è la nella roccaforte di "Capo Tempesta" (Storm's End nell'edizione originale). Il loro stemma è un cervo incoronato nero in campo oro. Il loro motto è: "Nostra è la furia".




La casa Greyjoy è una delle grandi case del Westeros. Governano sulle Isole di Ferro, un aspro e tetro insieme di isole sulla costa ovest del Westeros, dal castello di Pyke.  Il loro stemma è un kraken dorato in campo nero. Il loro motto è "Noi non seminiamo." anche se tra di loro dicono "Ciò che è morto non muoia mai", preghiera legata al culto del loro Dio.


Game of Thrones - House Lannister.jpg
La Casa Lannister è una casata nobiliare facente parte del mondo della saga fantasy de Il Trono di Spade. I Lannister sono i protettori dell'Ovest, dominano i ricchi giacimenti auriferi di Lannisport. La loro residenza è la roccaforte di Castel Granito. Il loro stemma è un leone e il motto è "I Lannister pagano sempre i propri debiti".


La Casata degli Stark è una delle Grandi Case di Westeros, governa la vasta regione conosciuta come Il Nord. E' di gran lunga la più antica tra tutte le Case, sostenendo una linea di discendenza risalente a oltre 8000 anni prima dell'inizio della narrazione. Prima della conquista dei Targaryen del trono dei Sette Regni, i leader della Casa Stark governarono la loro regione come Re del Nord. Il sigillo della Casata degli Stark è un Meta-Lupo su uno sfondo bianco, a volte bianco e verde. Il loro motto di famiglia è:L'inverno sta arrivando.


Wallpaper-targaryen-1600.jpg
La Casa Targaryen è una casata nobiliare facente parte del mondo della saga de Il Trono di Spade. I Targaryen hanno regnato come casa reale di Westeros per quasi trecento anni dalla capitale, Approdo del Re, e dalla fortezza sull'isola Roccia del Drago. Il loro stemma è un drago a tre teste, che rappresentanoAegon I e le sue sorelle, rosso in campo nero e il loro motto è "Fuoco e Sangue".



ALTRE CASATE:
 
  

In quale casata vorreste essere?
Che ne pensate?
Fate il quiz qui sotto:

E quale è il vostro personaggio preferito? 
E chi vorreste essere? Scopritelo Qui 


giovedì 29 ottobre 2015

Halloween Giveaway: Vincitori

Buongiorno carissimi lettori! Cosa avete in mente di fare a Halloween? Vi travestirete? :P
Oggi annunciamo i vincitori del giveaway che si è tenuto sul blog nelle scorse due settimane e che vi dava la possibilità di vincere ben 8 libri cartacei!
Ci teniamo a dirvi che ci sono piaciute tutte le storie che ci avete raccontato... ma ahimè tocca scegliere soltanto alcuni di voi >.<
Grazie comunque a tutti per aver partecipato.. rimanete sintonizzati sul blog e fate un salto quando volete :D

Ninfa: Il gioiello del Gilhun 
Fam.Cuore: L'isola di Eben 
Giuseppe Romeo: Il diamante di Kindanost 
Chiara Di Stefano: Il richiamo del sangue 
Neve Nera: Elion 
Luigi: Elanor 
Deborah Foca: Il posto tranquillo
 Noemi Storzillo: Clayton Creed 

 

BUON HALLOWEEN!

lunedì 19 ottobre 2015

Halloween 2015: Un giveaway da paura

Buongiorno carissimi lettori! Come procedono le vostre letture con questa pioggia?
Oggi è una giornata speciale per noi ma sopratutto per voi: vi presentiamo una bella sorpresa che non poteva ovviamente mancare per Halloween e che vi farà fremere di piacere! :P
Quest'anno purtroppo non abbiamo avuto molto tempo per organizzare qualche gioco e articolo a tema come negli anni precedenti ma speriamo che comunque questo piccolo giveaway sia di vostro gradimento e che parteciperete in tanti ^^

Ringraziamo calorosamente le case editrici e gli autori che hanno messo generosamente a disposizione le copie dei loro romanzi!
Fremete dalla voglia di scoprirli? Cosa aspettate? Andiamo a scoprire i premi :D



   

  

 



REGOLE:
  • Potrete partecipare da oggi sino al 28 ottobre. Nei giorni successivi verranno proclamati i vincitori.
  • Dovrete commentare questo post lasciando la vostra email, quale libro vorreste vincere (almeno tre titoli) e perchè. Inoltre dovrete commentare raccontandoci qualche dolcetto o scherzetto halloweeniano o qualche storia raccapricciante :O
  • Essere follower sul blog e sulla pagina facebook.
  • FACOLTATIVO: Condividere su facebook taggando cinque amici. 
  • 6 vincitori verranno scelti da noi in base all'originalità del commento, gli altri due tramite un'estrazione random. Tramite estrazione random, cercando di accontentarvi nelle preferenze, avverrà anche la scelta dei premi. 

BUONA FORTUNA! 

venerdì 16 ottobre 2015

Segnaliamo #13

Ciao miei carissimi lettori, è da tanto che non scrivo e anche adesso sono di fretta. Ultimamente, causa università, ho pochissimo tempo ed è per questo che non sono presente. Anche quando arrivo a casa sono distrutta e il più delle volte non riesco a scrivere nulla.
Inoltre, come vi avevo già scritto sulla pagina Facebook, ci stanno arrivando numerose segnalazioni e pubblicarle tutte e sempre faticoso. 
Quindi oggi ho deciso di parlarvi di ben 5 libri (e non 3 come di solito), mi dispiace di non poter dedicare più spazio ad ogni titolo, ma non ho davvero il tempo, scusatemi!

UNA CANZONE PER JULIA
di Charles Sheehan-Miles 
 Cincinnatus Press | 364 pp. | 2,60€ (eBook)

Una canzone per Julia parla di due persone: Crank Wilson e Julia Thompson. Crank è un musicista squattrinato, donnaiolo (persone meno fini di noi lo definirebbero “puttaniere”), figlio di un povero poliziotto di Boston con cui ha rapporti turbolenti e con un fratello affetto dalla sindrome di Asperger. Non ha mai finito le superiori e, finora, non ha combinato nulla di buono nella vita. Non è interessato ad avere relazioni e non ne cerca.
Julia è figlia di un ambasciatore in pensione. La sua famiglia è ricca e Julia stessa, studentessa di finanza internazionale ad Harvard, non ha mai conosciuto il minimo problema economico. In compenso cova dentro di sé un trauma dolorosissimo da quando aveva quattordici anni. Ora ne ha ventidue e ha deciso che il modo migliore per conservare libertà e salute mentale è non innamorarsi mai più.
Quando Crank e Julia si incontrano durante una manifestazione contro la guerra in Iraq, il destino decide che è venuto il momento di mettere in scena la lotta tra sentimenti naturali e ombre del passato.

Link utili: Amazon.itKobo Store

FAHRYON - Il suono sacro di Arjiam
di Daniela Lojarro
GDS Editrice | 290 pp. | 2,99€



Nel regno di Arjiam, Fahryon, neofita dell'Ordine sapienziale dell'Uroburo, e Uszrany, cavaliere dell'Ordine militare del Grifo, si trovano coinvolti nello scontro tra gli adepti dell'Armonia e della Malia, due forme di magia che si contendono il dominio sulla vibrazione del Suono Sacro.
Le difficoltà con cui saranno messi a confronto durante la lotta per il possesso di un magico cristallo e del trono del regno, permetteranno ai due giovani di crescere e di diventare consapevoli del loro ruolo e delle loro responsabilità in questa guerra per il potere sul mondo e sugli uomini. 



Link utili: IBSMondadori StoreAmazon

DRALON
di M.C. Willems
Youcanprint edizioni | 264 pp.| 15,00€ (cartaceo)

La famiglia Moffet è una famiglia come tante. Conduce una vita semplice e tranquilla in una graziosa casetta a due piani nei sobborghi di Londra… questo, fino a quando non riceve, per mano di uno strano postino, un misterioso pacco che la catapulterà, senza volerlo, in un mondo sconosciuto e fantastico; un mondo al contrario, popolato da bastoni e ciottoli parlanti, scarpe che danno il benvenuto, custodi di sasso, lampade e calderoni magici, indovini burloni e fiammiferi urlanti in grado di svelare strade segrete.
Un magico e avventuroso viaggio che porterà i protagonisti a scontrarsi contro malvagie forze oscure e a percorrere gli impervi sentieri del cambiamento e della crescita interiore.


Link utili: Amazon

SERENDIPITÀ - Quando l'amore giunge inaspettato
di Laura Caterina Benedetti
111 pp. | 1,30€

Questa raccolta in rosa contiene sette racconti per le anime romantiche e sognatrici, per chi ama trascorrere qualche ora in compagnia di delicate storie d'amore.
A volte l'amore può essere cercato, altre volte arriva semplicemente così, quando meno lo si aspetta...
In una cornice tutta piemontese (con una parentesi veneziana), da episodi quotidiani allegri o malinconici scaturiscono incontri destinati a cambiare la vita dei protagonisti.

'serendipità': sostantivo femminile [dall'inglese 'serendipity', coniato da Horace Walpole nel 1794], letter. - La capacità o la fortuna di fare per caso inattese e felici scoperte

Link utili: AmazonKobo Store

CRONACHE DALL'ETERNITÀ
di Helena Paoli
Bibliotheka Edizioni | 309 pp. | 10,99€ (cartaceo)

C’è un mondo, quello di mezzo, incastonato fra il mondo superiore e quello in cui tutto può accadere. Un mondo in cui le coordinate temporali, le memorie e i ricordi sono come fili di ragnatela. Un mondo composto da sei grandi città, ognuna con caratteristiche proprie ed inconfondibili, animato da personaggi a volte grotteschi, altre temibili, altre ancora terrificanti. 
È proprio in questo strano luogo che si sveglia Juliet, dopo essere perita in un incidente automobilistico. Non ricorda nulla della sua vita terrena, non rammenta nulla della sua famiglia, dei suoi migliori amici. Capisce solo di trovarsi in un luogo “altro” dove ogni luogo, ambiente,paesaggio nasconde numerose sorprese e altrettanto numerose insidie; dove i gatti blu sembrano capire ogni sua parola, il cielo è perennemente avvolto dalla nebbia e tutte le persone portano al polso un orologio di cui è impossibile leggere il quadrante.
Tra incontri fatali, come quello con la Signora, regina dal cuore di ghiaccio, tale e quale alla fredda e misteriosa città che governa, o quello con i Roventi, indomabili creature infernali, Juliet compirà due viaggi: uno attraverso la sua memoria, l’altro per scoprire il suo vero destino e opporsi a coloro che l'hanno scritto.
E mentre comincia a conoscere le sue nuove ed imprevedibili capacità, sentendosi sempre più combattuta tra due vite inconciliabili ma irrimediabilmente sue, Juliet correrà contro il tempo per salvare la vita e la libertà di tutti gli esseri umani, guidata dal suo nuovo amico Will, un Maestro delle parole, Splendore del Sole, una voce inumana che risuona nella sua testa, e brevi tracce del suo passato che cominciano ad affiorare.
E le cronache dall’eternità potranno, finalmente, iniziare ad essere narrate.

Link utili: Amazon



Che ne pensate di questi libri?
Spero di tornare presto con nuovi titoli!













lunedì 12 ottobre 2015

Recensione: Dannati

Buon inizio settimana carissimi lettori! Le letture e la scoperta di nuovi romanzi procedono bene ^^
Voi cosa state leggendo invece? Iniziamo la settimana con una recensione fresca :P


DANNATI

Nord | 494 pp. | € 19,90

Lo chiamano Oltre. Alcuni sono appena arrivati in quel mondo così simile al nostro eppure così diverso. Altri invece sono lì da secoli e sono ormai indifferenti alla perenne coltre di nubi che nasconde il sole e all'atmosfera cupa che li circonda. Ma ognuno di loro condivide lo stesso destino: dopo essere morti, sono stati condannati per l'eternità. Sia che abbiano scritto a caratteri di fuoco il loro nome nel grande libro della Storia - tiranni sanguinari, sovrani spietati, criminali di guerra - sia che nel corso della loro oscura esistenza si siano macchiati di colpe incancellabili, adesso sono tutti relegati in quel luogo maledetto. Tutti, tranne John Camp. Lui è "vivo", ed è lì per sua scelta. Perché ha giurato di salvare la donna che ama. Durante un audace esperimento di fisica delle particelle, la dottoressa Emily Loughty è scomparsa nel nulla e, quando si è deciso di ripetere il procedimento per capire cosa fosse successo, John si è posizionato nel punto esatto in cui lei era sparita e... in un attimo è stato catapultato nel mondo chiamato Oltre. E ora deve affrontare il male assoluto per ritrovare Emily e riportarla indietro. Ma il tempo a sua disposizione è poco, e tutti e due rischiano di rimanere per sempre prigionieri nella terra dei Dannati.



Il ritorno di Glenn Cooper nella sua originalità.  Come in ogni suo romanzo, i lettori devono preparare le valigie pronti a partire per un lungo viaggio che riecheggia di incontri con personaggi illustri, di richiami storici e letterari, in modo tale da uscirne più arricchiti dal punto di vista conoscitivo. 

Ma la strada che stavolta bisogna percorrere è ben più ardua delle precedenti. Non più un panorama contemporaneo, una concatenazione di eventi più o meno razionali, una vetrina di personaggi facili da gestire, non più un determinato periodo storico in cui far affondare le radici della trama cercando di svelare misteri e segni presenti provenienti dal passato. Mondi paralleli. Vite parallele. Una porta in comunicazione tra due mondi completamente distaccati eppure tanto simili se non per il ricco bagaglio di personalità. Da una parte il mondo contemporaneo, dall'altra non un mondo fantascientifico con le tecnologie più avanzate, non un mondo fantasy in cui si mescolano magia e incantesimi, ma un mondo (se tale può essere definito) destinato all'oscurità, al tormento, al dolore, all'eterno divagare delle anime trapassate: l’Inferno. Tale mondo, lontano dalla descrizione dantesca, si presenta come un corrispettivo della Terra, con la stessa geografia, ma ben meno avanzata sotto tutti i punti di vista (igienico, comportamentale, tecnologico) rassomigliando quasi a un Medioevo primitivo e destinato, forse, a restare tale. E proprio in tale contesto si sovrappongono le figure più meschine della storia umana: da Cesare Borgia a Enrico VIII, da Nerone a Robespierre, dai nazisti ai tiranni più efferati; tuttavia sembra esserci anche qualche figura meno meschina, destinata comunque al tormento eterno, a causa di colpe meno gravi. Sono due mondi rimasti separati fino a questo momento, sconosciuti l’uno all’altro, inaccessibili. Come potrebbe accadere l’apertura di un passaggio? Scienza. Qualora la scienza superi i suoi limiti, nell’arroganza e spavalderia tipica dell’uomo, allora quest’ultimo deve poi subirne le conseguenze. Ed è proprio un esperimento scientifico che porterà l’innocente scienziata di fisica particellare Emily a dover rivalutare tutte le sue credenze e a dover percorrere, da viva, i sentieri di un mondo che non le appartengono. E John, il suo Orfeo, scenderà negli Inferi nel tentativo disperato di riportarla nuovamente a casa, al sicuro. C’è soltanto un ostacolo: il tempo scorre inesorabile e ben presto i due amanti potrebbero restare bloccati, separati o insieme, in un mondo dove la violenza e l’autoconservazione sono i valori vigenti, dove le guerre continuano inesorabili alla volta del potere. D’altronde, cosa potrebbe mai accadere se tutte le personalità più malvagie della Terra si ritrovassero a banchettare insieme nello stesso momento?  Addentrandoci nel filo narrativo del romanzo, i protagonisti si imbattono in una serie di disavventure che ci permettono di “incontrare” personaggi storici di ogni tempo, ognuno con la propria storia, la propria personalità, ma tutti con lo stesso fine: distruggere, vincere, regnare incontrastati. E proprio secondo questo piano, i due giovani viventi saranno delle pedine fondamentali. Lontano sicuramente dal tono pieno di suspense dei primi romanzi di Glenn, il libro si presenta come una lettura leggera, fluida, una rivisitazione in chiave moderna della discesa e risalita dagli Inferi di un Orfeo e una Euridice che sono ben diversi dai personaggi della mitologia greca. 
Ricco di spunti e elementi originali, il romanzo non rimane tuttavia particolarmente impresso, perdendo quei toni che avrebbero potuto renderlo più accattivante, rassomigliando a tratti a una carrellata di personaggi storici. 



VOTO:

Lo avete letto?
Che ne pensate?

sabato 10 ottobre 2015

Nobel per la letteratura: Svjatlana Aleksievič

"Per i suoi scritti a più voci, un monumento alla sofferenza e 
al coraggio nel nostro tempo"


Svjatlana Aljaksandraŭna Aleksievič è una giornalista e scrittrice bielorussa, insignita del Premio Nobel per la letteratura 2015. 
È nota soprattutto per essere stata cronista, per i connazionali, dei principali eventi dell'Unione Sovietica della seconda metà del XX secolo: dalla guerra in Afghanistan, al disastro di Černobyl', ai suicidi seguiti allo scioglimento dell'URSS. 
Su ognuno di questi particolari argomenti ha scritto libri, tradotti anche in varie lingue, che le sono valsi la fama internazionale e importanti riconoscimenti. Delle sue vicende biografiche è oggi noto soprattutto che, perseguitata dal regime del presidente bielorusso Aleksandr Lukašenko, è stata costretta a lasciare il paese perché su di lei gravava l'accusa di essere un'agente della CIA



"Questo libro non parla di Cernobyl' in quanto tale, ma del suo mondo. Proprio di ciò che conosciamo meno. O quasi per niente. Ad interessarmi non è l'avvenimento in sé, vale a dire cosa sia successo e per colpa di chi, bensì le impressioni, i sentimenti delle persone che hanno toccato con mano l'ignoto. Il mistero. Cernobyl' è un mistero che dobbiamo ancora risolvere... Questa è la ricostruzione non degli avvenimenti, ma dei sentimenti. Per tre anni ho viaggiato e fatto domande a persone di professioni, generazioni e temperamenti diversi. Credenti e atei. Contadini e intellettuali. Cernobyl' è il principale contenuto del loro mondo. Esso ha avvelenato ogni cosa che hanno dentro, e anche attorno, e non solo l'acqua e la terra."



Svetlana Aleksievicˇ fa parlare qui i protagonisti di un’altra grande tragedia della storia sovietica: la guerra in Afghanistan tra il 1979 e il 1989. Un milione di ragazzi e ragazze partiti per sostenere la “grande causa internazionalista e patriottica”; almeno quattordicimila di loro rimpatriati chiusi nelle casse di zinco e sepolti di nascosto, nottetempo; cinquantamila feriti; mezzo milione di vittime afgane; torture, droga, atrocità, malattie, vergogna, disperazione... Gli afgancy, i ragazzi che la guerra ha trasformato in assassini, raccontano ciò che si è voluto nascondere. Accanto a loro, un’altra guerra. Quella delle infermiere e delle impiegate che partirono per avventura e patriottismo. E soprattutto le madri. Dolenti, impietose, stanche, coraggiose.





L'autrice di questo libro, tra romanzo e reportage, documentazione e racconto, pone la domanda su che fine abbiano fatto, dopo il crollo dell'URSS, i protagonisti del comunismo. E non si riferisce ai leader del partito, ma ai milioni di uomini e donne che pur traendone dei vantaggi hanno dovuto affrontare molti sacrifici. È un libro intervista dove gli intervistati sfogano la propria insoddisfazione, rabbia e anche tristezza per persone che hanno dato la vita per il regime.





"Per me non è tanto importante che tu scriva quello che ti ho raccontato, ma che andando via ti volti a ouardare la mia casetta, e non una ma due volte". Così si è rivolta a Svetlana Aleksievic, congedandosi da lei sulla soglia della sua chata, quella contadina bielorussa. La speranza di avere affidato il racconto della sua vita a qualcuno capace di vero ascolto non poteva essere meglio riposta. Far raccontare a donne e uomini, protagonisti e vittime e carnefici, un dramma corale, quello delle "piccole persone" coinvolte dalla Grande Utopia comunista, che ha squassato la storia dell'URSS-Russia per settant'anni e fino a oggi, è il cuore del lavoro letterario di Svetlana Aleksievic. Questo nuovo libro, sullo sfondo del grande dramma collettivo del crollo dell'Unione Sovietica e della tormentosa e problematica nascita di una "nuova Russia", costituisce il coronamento ideale di un lavoro di trent'anni: qui sono decine i protagonisti-narratori che raccontano cos'è stata l'epocale svolta tuttora in atto: contadini, operai, studenti, intellettuali, dalla semplice militante al generale, all'alto funzionario del Cremlino, al volonteroso carnefice di ieri forse ormai consapevole dei troppi orrori del regime che serviva. Nonché misconosciuti eroi sovietici del tempo di pace e del tempo di guerra, i quali non sanno rassegnarsi al tramonto degli ideali e alle mediocri servitù di un'esistenza che, rispettando solo successo e denaro, esclude i deboli e gli ultimi.

La conoscete? Avete letto qualcosa? 
Tra i finalisti al Nobel, chi avreste fatto vincere?

martedì 6 ottobre 2015

Il Passaparola dei libri 5\12 Ottobre

Cari lettori ^^ dopo tanto tempo torno a parlarvi di un evento molto interessante. Si tratta di un evento in cui tutti potrete vincere qualcosa, quindi non perdete tempo e partecipate!!!


IL PASSAPAROLA DEI LIBRI

Invitiamo i nostri lettori a partecipare a questa simpatica e originale iniziativa!!
E’ un CONTEST davvero speciale perché non ci sono estrazioni o scelte di vincitori. TUTTI, Sì DICO TUTTI quelli che partecipano potranno scegliere un premio libroso tra quelli messi a disposizione dalle autrici!! Quindi vi conviene partecipare!!

IL PASSAPAROLA DEI LIBRI

Partecipate in tanti!!




lunedì 5 ottobre 2015

Recensione: Il ritratto di Dorian Gray

Buongiorno carissimi lettori! Come state? Come procedono le vostre letture? Io finalmente dopo due mesi caotici tra trasloco e esami ho ripreso a leggere e a dedicarmi al blog (per la mia e soprattutto la vostra felicità! :P).

Iniziamo facendo un salto nella nuova recensione di un libro, un personaggio, un simbolo che sfido chiunque a non conoscere: Dorian Gray. Finalmente dopo anni e anni, mi sono deciso a leggerlo e l'ho apprezzato nonostante qualche pagina sia (secondo il mio modesto parere) troppo artificiosa e ampollosa nello stile (probabilmente per ampliare ancora di più quel senso di bellezza e piacere che aleggia in tutto il libro).
A breve un articolo approfondito ^^


IL RITRATTO DI DORIAN GRAY

Feltrinelli | 261 pp. | € 6,50

Dorian Gray, un giovane di straordinaria bellezza, si è fatto fare un ritratto da un pittore. Ossessionato dalla paura della vecchiaia, ottiene, con un sortilegio, che ogni segno che il tempo dovrebbe lasciare sul suo viso, compaia invece solo sul ritratto. Avido di piacere, si abbandona agli eccessi più sfrenati, mantenendo intatta la freschezza e la perfezione del suo viso. Poiché Hallward, il pittore, gli rimprovera tanta vergogna, lo uccide. A questo punto il ritratto diventa per Dorian un atto d'accusa e in un impeto di disperazione lo squarcia con una pugnalata. Ma è lui a cadere morto: il ritratto torna a raffigurare il giovane bello e puro di un tempo e a terra giace un vecchio segnato dal vizio.


"La vita è stata la tua arte, hai musicato te stesso e le tue giornate
sono i tuoi sonetti"

Il manifesto dell'estetismo, l'incarnazione pura della ricerca del piacere fine a se stesso, una nuova morale fondata su valori finora considerati intoccabili e da rifuggire, un capovolgimento della vita e della sua etica. Sembrerebbero essere queste le parole migliori per esprimere di fatto che cosa rappresenti, adesso come allora, la figura di Dorian Gray tratteggiata con audacia e bellezza da Oscar Wilde. Proprio la bellezza è uno dei temi principali, se non quello predominante, dell'intero libro, una bellezza che non soltanto deve essere apprezzata ma inseguita, afferrata con tutti i sensi possibili, inebriandosi del suo odore e della sua forza, poiché la bellezza sola sembra essere l'unico valore da seguire sempre affinché sia non statica ma dinamica. E la bellezza è sempre connessa al piacere. 
Dorian Gray viene descritto, attraverso le parole degli altri personaggi, come l'essere cui la natura ha concesso una grazia e una impeccabilità unica, sembra quasi essere una creatura eterea pronta a svanire da un momento all'altro. Ma se inizialmente appare come un giovane puro e timido, il suo peccato, di cui piano piano inizia a macchiarsi, lo renderà più umano e più "pesante", non permettendogli più di vibrarsi in alto ma lasciandolo attaccato a un materialismo puro e senza limiti: non più anima, non più morale, solo corpo, un corpo che segue gli istinti e soddisfa ogni piacere, ogni libido, senza vergogna, senza destare sospetti. Chi sarebbe in grado di liberarsi da tutti i canoni imposti dalla società, dalla religione, dalle "buone maniere" a favore di un Io lasciato a spasso senza catene? E quali sarebbero le conseguenze di tale libertà incondizionata? Oscar Wilde ci presenta in due parti ciò che effettivamente accadrebbe: se inizialmente l'uomo sperimenterebbe la vera libertà di essere e di agire, presto però perderebbe qualsiasi punto di riferimento perdendosi nella notte più oscura. Anche in questo romanzo assistiamo al tratteggio di un personaggio animato da due diverse personalità, un "doppio" tanto caro alla letteratura che ci avverte di come la distanza tra uomo e mostro è ben più piccola di quanto possa sembrare. E di tale distanza si fa carico e metafora il fatidico ritratto che a ogni peccato si macchia e si deturpa perdendo la bellezza originaria.

"Vivete, vivete la vita prodigiosa che è in voi. Fate che per voi nulla vada perduto, siate sempre in cerca di sensazioni nuove, non abbiate paura di niente. Un nuovo Edonismo, ecco quel che occorre al nostro secolo; e voi potreste esserne il simbolo visibile. [...]
Doveva nascere un nuovo edonismo destinato a creare di bel nuovo la vita e a salvarla da quel duro e disgraziato puritanesimo. La sua aspirazione doveva essere l'esperienza stessa, non i frutti dell'esperienza, dolci o amari che siano."

Ispirato e condizionato dalle teorie e dalle parole dell'amico Henry, Dorian inizia un viaggio verso il piacere degustando ogni aspetto della vita che lo attragga, senza fare nessuna rinuncia. Ma in realtà sta correndo o, forse sarebbe più appropriato dire, fuggendo. Da cosa potrebbe mai fuggire un uomo che tutto possiede e che tutto vuole e prende? Dall'inarrestabile avanzare del tempo che trascina via la giovinezza, la virilità, la forza e l'audacia, sostituendola con la vecchiaia, la fragilità e il rimpianto dei tempi andati. Dorian teme il lento decadere del suo corpo e con esso la morte. E proprio per questo formula una preghiera che sarà la causa di tutti i suoi mali e della sua fine stessa. Se l'uomo si perde, la follia diverrà il suo inseguitore. 
Il culto della bellezza, la devozione e l'assoggettamento verso il piacere, la critica alla morale ipocrita dell'età Vittoriana: questi sono gli elementi cardini del romanzo, un classico intramontabile, che si presta a una lettura che deve essere critica e riflessiva. E se credete di conoscere effettivamente tutta la storia di Dorian, in realtà nuovi episodi e particolari affioreranno durante la lettura. 



VOTO:

Che ne pensate? 
Avete letto questo o qualche altro libro dell'autore?

giovedì 1 ottobre 2015

Special Tour: Lettori come stelle - Quale libro preferite? #Ultima tappa

Buongiorno lettori, oggi inizia Ottobre e quindi significa che per me sono iniziate le lezioni in università T.T quest'anno ho un orario terribile, speriamo di farcela! Un in bocca al lupo a tutti quelli che si trovano nella mia situazione <3

Comunque oggi, come vi aspetterete, sono qui per postare l'ultima tappa dello Special Tour: Lettori come stelle. Oggi rivediamo insieme tutti i libri partecipanti all'evento.

Ogni blog, compreso il nostro, pubblicherà circa ogni due giorni una tappa presentandovi diverse domande ovviamente riguardanti il mondo dei libri.



Per questo special tour, non ci sono delle regole da seguire. Vi basterà seguire tutte le tappe, su un singolo blog o su più blog. Ci piacerebbe che lasciaste anche un commento, per sapere chi ci sostiene e chi, quindi, sta partecipando.
I libri partecipanti saranno per tutto il mese di Settembre in sconto! Eccovi l'elenco dei libri partecipanti e dei vari sconti: 
CARTACEO (Cliccando su alcuni titoli, verrete reindirizzati alle segnalazioni sul blog):
  • FLAMEFROST - Due cuori in gioco | 20% di sconto (13,50 anziché 16,90) + spese di spedizione gratuite 
  • FLAMEFROST - Insieme controcorrente | 20% di sconto (12,50 anziché 15,90) + spese di spedizione gratuite 
  • FLAMEFROST - L’ultimo respiro | 20% di sconto (14,00 anziché 17,90) + spese di spedizione gratuite 
  • SAL Sisters | 20% di sconto (16€ a copia anziché 20€) + spese di spedizione gratuite 
  • Era del Sole | 30% di sconto (12€ a copia anziché 17,00€ )+ spese di spedizione gratuite. 
  • In volo con te | 20% di sconto (10€ a copia anziché 12,90€) + spese di spedizione gratuite 
  • L’intoccabile | 20% di sconto (12€ a copia anziché 15,00) + spese di spedizione gratuite 
E-BOOK:
E-BOOK a 0,99 €

  • The Vampire Community 
  • Il cielo oscuro di Roma
  • Amethyst
  • La stratega, anno domini 1164
  • SAL Sisters
  • Era del Sole
  • Echi delle Terre Sommerse
  • L’intoccabile
E-BOOK a 1,49 (anziché 2,70)
  • In volo con te 
Per informazioni riguardo il cartaceo rivolgersi:
L'ultima domanda dell'evento riguarda i libri che partecipano all'evento:


Alla conclusione di questo "viaggio" assieme a noi, quali libri tra quelli presentati vi attirano di più?




Trilogia FLAMEFROST di Virginia Rainbow (Due cuori in gioco, Insieme controcorrente, L'ultimo respiro), genere romance/ fantascienza, disponibile solo in cartaceo.








SAL SISTERS di Giusy Moscato, genere fantasy/rosa, disponibile in cartaceo ed e-book.

 













IN VOLO CON TE di Jessica Maccario, genere romance contemporaneo, disponibile in e-book e cartaceo.














AMETHYST di Silvia Castellano, genere paranormal romance, disponibile in e-book e, da agosto/settembre, anche in cartaceo













ECHI DALLE TERRE SOMMERSE di Federica Leva, primo romanzo de "La saga del Rinnegato". Genere epic fantasy, disponibile sia in e-book che in cartaceo.













ERA DEL SOL di Elisa Erriu, real/fantasy, tra realtà, miti giapponesi, classici e..."sogni". Disponibile in cartaceo, MOBI e PDF(su richiesta).











THE VAMPIRE COMMUNITY di Simona Busto, urban fantasy con tinte dark. Ambientato nell’ epoca contemporanea. Disponibile solo in e-book per il momento.












L’INTOCCABILE di Federica Leone, genere urban fantasy, paranormal romance, disponibile sia in e-book che in cartaceo.












LA STRATEGA ANNO DOMINI 11642 di Giovanna Barbieri, time travel (surreale) storico, ambientato nel XII secolo. Disponibile sia mobi/epub sia cartaceo
















IL CIELO OSCURO DI ROMA di Ilaria Tomasini, genere horror/young adult disponibile in cartaceo ed e-Book




Vi lascio le date di tutte le tappe scorse, per chi se le fosse perse:
1 Settembre - tappa: Tipo di lettore
3 Settembre - tappa: Cover
5 Settembre - tappa: Protagonista femminile
8 Settembre - tappa: Generi letterari
10 Settembre - tappa: Personaggi secondari
12 Settembre - tappa: Protagonista maschile
15 Settembre - tappa: Antagonisti
17 Settembre - tappa: Ambientazioni
19 Settembre - tappa: Estratti dai libri
22 Settembre - tappa: Carattere di scrittura
24 Settembre - tappa: Ebook o cartacei?
26 Settembre - tappa: Saghe o libri autoconclusivi?
29 Settembre - tappa: Commenti positivi dei libri
1 Ottobre - tappa: Quale libro preferite?


Allora, so che è difficile ma
Quale libro preferite?





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...